Funzioni
LIAR è un punto di svolta nell’utilizzo dei tablet nei Disturbi Gravi della Espressione Linguistica e della Comunicazione Interpersonale perché copre quelle lacune tecniche e metodologiche che la letteratura ha sempre raccomandato di approfondire, ciò rende LIAR un software poliedrico e versatile.
Training i-MAND e personalizzazione
LIAR può essere utilizzato senza che siano presenti prerequisiti di approccio alla comunicazione attraverso gli SGD (speech generating devices) in quanto strutturato secondo un training che contiene tutte le fasi necessarie all’insegnamento della comunicazione richiestiva i-MAND. Ogni fase è personalizzabile dall’operatore secondo i principi e i processi della Behavior Analysis in modo da superare velocemente anche difficoltà specifiche. Ogni genitore, operatore o insegnante potrà personalizzarlo in base alle esigenze proprie di ciascun utente. IMand si fonda sul concetto di Mand descritto da Skinner nel 1957 che fornisce la struttura concettuale per l’insegnamento del linguaggio e in particolare per il training alla richiesta. Il Mand è una richiesta comunicativa spontanea basata sulla motivazione. L’insegnamento del Mand è la base per lo sviluppo di molteplici abilità adattive per persone con ritardo o disturbo del linguaggio e in special modo per le persone con Autismo. Inoltre, l’insegnamento della richiesta spesso favorisce la riduzione di comportamenti disadattivi, l’aumento di interazioni sociali, e l’incremento del linguaggio spontaneo. Con IMand riteniamo di poter offrire una nuova definizione dell’insegnamento alla richiesta, e di altre forme di comunicazione, attraverso le tecnologie assistive.
Monitoraggio e analisi dei dati
La raccolta dati rappresenta un elemento di successo di ogni programma di insegnamento. LIAR è in grado di registrare tutte le interazioni con l’applicazione e, attraverso un algoritmo, di fornire una sintesi dei dati più importanti per permettere ai caregiver primari, ai terapisti e agli insegnanti di monitorare gli apprendimenti e indirizzare l’insegnamento. I dati sono registrati sul cloud in maniera completamente anonima e, tramite un’applicazione gratuita e dedicata possono essere visualizzati e stampati in tempo reale.
Interazione con l’ambiente
La più grande sfida per ogni software è l’interazione con l’ambiente. Le applicazioni dedicate al mondo dell’Autismo e dei disturbi della Comunicazione integrano sempre più elementi tecnologici, in grado di favorire uno scambio intelligente ed “educativo” tra la persona e l’ambiente.

LIAR sfrutta le più recenti tecnologie di dizione intelligente, Bluetooth e Realtà Aumentata per arricchire le capacità informative dell’ambiente e permettere di aumentare la motivazione a comunicare.

La Cassa Bluetooth Serve a diffondere la voce del tablet nell’ambiente circostante, permettendo un suono forte e chiaro anche in ambienti rumorosi.
Il Beacon è un sensore ambientale che permette all’ambiente di dialogare con il dispositivo, segnalando informazioni utili su ciò che circonda l’utente. Tutte le informazioni possono essere personalizzate, in modo da creare un’esperienza immersiva e realmente motivante.
Il Controller Bluetooth serve ad interagire con il tablet senza sottrarlo all’utente, permettendo ai terapisti di creare interazioni in maniera fluida ed in tempo reale, senza interrompere le attività dell’utente.